Scrivici...

Invia Messaggio

Veneto Banca: raddoppia i fondi alla regione per le reti d’impresa

Fonte: VeniceOnAir

Veneto Banca ha reso noto di aver di messo a disposizione delle reti d’impresa che verranno selezionate dal “click day” una linea di credito per altri complessivi 6,15 milioni di euro, a tassi di favore.  L’obiettivo dell’Istituto di Montebelluna (Treviso) è quello di dare ulteriore supporto alle Pmi che hanno scelto di aggregarsi per superare i limiti imposti dalle dimensioni ridotte e poter quindi competere con maggiori possibilità di successo in un mercato sempre più competitivo. Come spiegato in una nota, l’agevolazione regionale prevede la copertura del 50% delle spese per ciascun progetto ammesso, che devono essere comprese tra i 30.000 e i 300.000 euro. Veneto Banca offre ai beneficiari la possibilità di coprire l’altra metà delle spese, erogando finanziamenti con un tetto massimo di 150.000 euro. “Sono particolarmente soddisfatta di questa iniziativa di un istituto di credito così rilevante per la nostra regione, come Veneto Banca” – sottolinea l’assessore all’economia e sviluppo della Regione Veneto, Marialuisa Coppola. “E’ il segno – ha aggiunto Coppola – che siamo riusciti a costruire un percorso di sostegno reale alle imprese e allo sviluppo a partire dall’adozione della Legge Regionale che disciplina i distretto industriali, delle reti innovative e delle aggregazioni di imprese e da questo primo bando che mette a disposizione oltre 6 milioni di euro di fondi regionali”. “L’affiancamento di Veneto Banca – ha rilevato l’assessore – è il riconoscimento di provvedimenti innovativi e adeguati alle aspettative delle nostre aziende e a chi ha volontà, idee e passione per continuare a fare impresa. Auspico che anche altri istituti dimostrino analoga sensibilità restituendo fiducia ai nostri imprenditori per un efficace accesso al credito”. Fabrizio Mora, Responsabile Corporate di Veneto Banca, ha precisato che è stato scelto di investire a favore delle reti d’impresa perché crediamo si tratti di uno strumento di fondamentale importanza per il nostro tessuto produttivo, composto da tante pmi che, da sole, non sono in grado affrontare le sfide dettate dalla globalizzazione. “Abbiamo colto immediatamente le potenzialità del bando regionale decidendo di destinare un plafond dello stesso valore alle pmi – ha chiarito Mora –, ma credo sia importante sottolineare che il nostro impegno non si esaurisce con questo intervento. Veneto Banca ha infatti scelto di incoraggiare le pmi a unire le forze mettendole in contatto, organizzando percorsi formativi per imprenditori e manager e fornendo un servizio su misura che comprende una consulenza di primo livello dedicata all’internazionalizzazione. Siamo il primo e unico istituto di credito ad aver aderito ad Assoreti Pmi e penso – ha concluso Mora -che questo evidenzi ulteriormente il nostro importante ruolo di aggregatore”. Veneto Banca è una banca popolare con oltre 135 anni di storia, a capo di uno dei 14 gruppi bancari italiani di interesse sistemico a livello europeo. Opera sul territorio nazionale sia con la propria rete di filiali sia con altre banche e società controllate. Il Gruppo è attivo nell’Est Europa direttamente con la rete di sportelli Veneto Banca in Romania e con 3 istituti di credito controllati in Croazia, Albania e Moldova.