Scrivici...

Invia Messaggio

Cuneo: Contratto di rete, libera aggregazione tra imprese, un convegno di Confagricoltura

Fonte: Targato.cn

Giovedì 6 novembre, dalle 15,30, nella sede di Confagricoltura Cuneo (via Bruno Caccia 4), avrà luogo un convegno dal titolo “Le reti d’impresa in agricoltura: nuove opportunità e vantaggi per lo sviluppo delle imprese agricole”, organizzato dall’associazione agricola con il contributo della CCIAA di Cuneo. Dopo i saluti del presidente di Confagricoltura Cuneo, Oreste Massimino, a illustrare i vantaggi e le opportunità del contratto di rete e le principali normative in materia introdotte dal DL Competitività saranno: Maria Cristina D’Arienzo, responsabile Reti di Impresa di Confagricoltura, Nicola Caputo, responsabile nazionale servizi fiscali di Confagricoltura, e Roberto Caponi, responsabile nazionale delle Politiche Sindacali di Confagricoltura. Seguiranno gli interventi di Antonella Cometto (Camera di Commercio di Cuneo) e di Jessica Cerrato (Confagricoltura Cuneo).

Concluderà i lavori Roberto Abellonio, direttore di Confagricoltura Cuneo. Per ulteriori informazioni chiamare il numero 0171/692143. Il contratto di rete è un’importante novità per l’organizzazione delle imprese agricole e la Confagricoltura crede molto nelle potenzialità di questo strumento, di cui è tra i principali sostenitori.

“I contratti di rete permettono alle imprese di trovare interessanti sinergie – commenta Roberto Abellonio – eper questo possono trasformarsi in un’opportunità concreta e percorribile con successo dalle aziende agricole”.

In sintesi, il contratto di rete rappresenta una libera aggregazione tra imprese, anche di diversi settori, che permette di perseguire obiettivi strategici di innovazione e competitività, senza dover procedere a fusioni o incorporazioni. La rete può essere costituita da due o più imprese, di differente natura giuridica o operanti in settori merceologici diversi.

Tra i principali vantaggi delle reti, c’è la possibilità di effettuare assunzioni collettive che permettono di razionalizzare le spese, ridurre i costi legati alla burocrazia e consentire alle aziende di poter contare in modo continuativo su una professionalità già formata. Inoltre, grazie all’impegno di Confagricoltura, per la stipula del contratto è sufficiente la sola firma digitale che permette un risparmio economico oltra ad una riduzione dei tempi di formalizzazione della rete.

Durante l’incontro verranno illustrati anche gli aspetti normativi e fiscali connessi a questa tipologia di contratto.