Scrivici...

Invia Messaggio

Bassa Romagna: reti d’impresa per valorizzare i centri storici

Fonte: LugoNotizie

Complessivamente sono oltre 400 gli aderenti. La prima azione diffusa per le festività natalizie

Sette reti di imprese, oltre quattrocento operatori coinvolti e una prima azione diffusa in vista delle festività natalizie: sono questi i numeri della Bassa Romagna, alla luce delle nuove sinergie messe in campo con commercianti e artigiani.

Obiettivo delle reti di imprese è quello di riqualificare e sviluppare le imprese commerciali, artigiane e di servizio, valorizzando l’offerta di prodotti e opportunità puntando sui centri storici, attraverso una promozione territoriale strategica e coordinata.
Un’azione capillare che coinvolgerà tutti i centri storici della Bassa Romagna coordinata da una cabina di regia presieduta dal sindaco referente per le Attività produttive Nicola Pasi e composta dai presidenti delle reti d’impresa di ogni comune, dai referenti tecnici dell’unione e dalle associazioni di categoria dei commercianti e degli artigiani.
“Tutti i sindaci della Bassa Romagna hanno deciso di investire sulla promozione dei centri storici quali centri commerciali naturali dell’Unione. Intendiamo farlo, non da soli, ma con il coinvolgimento attivo delle attività commerciali e artigiane che ci operano. Le reti d’impresa che sono nate in tutti i comuni della Bassa Romagna, grazie ad un lavoro capillare delle associazioni di categoria, sono lo strumento per intercettare, stimolare, far crescere e mettere a sistema le tante energie e capacità di fare delle persone e delle attività che ci operano. – ha sottolineato Pasi – Ringrazio gli oltre quattrocento commercianti e artigiani e le associazioni economiche che si sono messi in gioco per giocare insieme una partita importante e ambiziosa. Le festività natalizie saranno il primo appuntamento di un percorso comune volto a strutturare e a mettere a sistema le potenzialità e le peculiarità dei comuni della Bassa Romagna finalizzandole alla promozione del territorio e allo stesso tempo alla crescita e alla formazione degli operatori dei nostri centri. Una sfida che in Bassa Romagna le amministrazioni comunali, i commercianti e gli artigiani hanno deciso di affrontare insieme.”
Le reti di imprese si sono costituite ad Alfonsine (Alfonsiné – presidente Enrica Gemignani), Bagnacavallo (Bagnacavallo fa centro – presidente Elena Tazzari), Conselice (Vivi Conselice – presidente Chiara Buldrini), Cotignola (Cotignola Invita – presidente Alberto Ballanti), Fusignano (Fusignano è più – presidente Silvia Mengozzi), Lugo (Animalugo – presidente Franco Bernardi) e Massa Lombarda (In Massa – presidente Laura Bianchi).